La vecchina dei concerti

È lì, tu non lo sai ancora, ma lei è lì, vicino a te o nei dintorni… E al momento opportuno (cioè… il meno opportuno per chi è lì semplicemente per ascoltare musica) prende la sua arma di distruzione della pazienza di qualsiasi Santo -e tu non lo sei- e inizia il suo scratch scretch scritchete scricth scratch scratch… E va avanti per interminabili secondi che diventano minuti, proprio mentre l’orchestra sta eseguendo un commovente pianissimo (ppp in partitura). E, arrivata alla meta, l’agognata caramella, riprende a giocherellare con la malefica cartina: scratch screetch scrithete scrotch, esibendosi in un concerto parallelo a quello per cui tu hai pagato il biglietto.
E ti chiedi perché all’inzio del concerto, insieme alle raccomandazioni per il pubblico di spegnere il cellulare, non si inviti anche la vecchina dei concerti, che deve essere abbonata a tutti i concerti in cui vai tu -anche se cambia foggia di volta in volta, apparendo ora più giovanile, ora più elegante, ora più rugosa, ora più  innocua,… Ma ormai ti sei convinto che sia una specie di strega malefica- non si inviti la vecchina dei concerti, dicevo, ad evitare di scartare rumorosamente caramelle!

Annunci